giovedì 14 febbraio 2013

Delle fronti grandi così!


Ieri sera mi è capitato di vedere il Festival.
Sì. Sto mentendo.
Perchè non "mi è capitato" ma ero attaccato al televisore intenzionalmente. E mica per dare dignità ai 103 euro e 50 spesi per il canone, no, ma per un paio o forse tre solidi motivi.
Il primo è che quest'anno il Collettivo Acido Lattico spara battute live sulla kermesse più seguita d'Italia, checchè se ne dica.
Il secondo è che la Gialappa's continua a commentare l'evento in radio, anche se inizierà da stasera, per tre lunghe serate consecutive.
Il terzo, che forse è il più importante, è la presenza del gruppo che seguo da più una decina d'anni. E che mi fa compagnia ogni giorno o quasi con le sue canzoni: Elio e Le Storie Tese. Senza dimenticare il Silvestri che tanta gioia mi dona anche lui.

Ieri il simpatico complessivo si è presentato sul palco con due canzoni e con una fronte immensa. La prima, molto orecchiabile, s'intitola "Dannati Forever" e racconta di quanto siamo peccatori tutti noi fin dall'età di sei anni. La seconda, che poi ha vinto con l'82% delle preferenze il confronto con la precedente, è stata "La canzone mononota" che appena la ascolti capisci subito che questi sei/sette/otto individui sono bravissimi. Un'idea di un pezzo solo su un'unica nota (eliminando l'inizio che ne contiene ben diciotto e l'ultima che è diversa), che sconvolge la tipica canzone sanremese e che si presta benissimo ad essere allungata nei concerti per minimo dieci minuti come spesso accade a "Il Rock and Roll". Sinceramente, ad un secondo ascolto, diventa molto più bella "Dannati Forever" ma la novità e la difficoltà del secondo pezzo colpiscono di più e per questo è ovvio che sia passata la "Canzone Mononota". E va bene così.
La cosa che veramente un po' mi ha dispiaciuto, in tutto ciò, oltre alla non presenza di Mangoni e di Paola Folli, sono stati i commenti sconvolti di alcune persone. Premetto: i gusti sono personali. C'è chi preferisce i Modà a Gigi D'Alessio e chi il contrario. C'è chi preferisce i Negramaro ai Queen e chi il contrario. E per questo non voglio entrare nella questione di chi dice che il pezzo non gli piace. Ma negli altri "commenti" sì.

ELENCO DI MERAVIGLIOSI COMMENTI ALL'ESIBIZIONE DEGLI ELII DA PARTE DEL PUBBLICO MEDIO DELLO SPETTACOLO CHE SI SVOLGE AL TEATRO ARISTON MA PARLA  DA CASA PROPRIA.

Ma sarà normale che un gruppo in gara sia anche la voce di uno sponsor messo in onda durante???? - Ecco il problema di guardare troppo Voyager e Mistero, si iniziano a vedere complotti ovunque.

Se esce vestito così spengo la tv e rivoglio i soldi del canone! - Ed erano vestiti da chierichetti, pensate se uscivano fuori con tuniche da francescani.

E' semplicemente VERGOGNOSO! - Che è sempre meglio di "Criminoso", direi.

MA CHI L'HA INVITATI QUESTI !non rappresentano la canzone italiana (e meno male) - Infatti nel 1999 vincono il premio di "Best Italian Act" agli Mtv Music Awards per puro caso. Solo perchè la Pausini era malata.

i miei 106 euri di canone per sti cretini ; rivoglio indietro i soldi - Oltre ad aver pagato 2 euro e 50 in più, per mancia, il signore in questione si ritiene in debito per un'esibizione "cretina" che ritiene d'aver visto. Come se il canone dipendesse dalla presenza di Elio al Festival che, e qui potrei essere tanto smentito, non viene pagato come ogni altro artista in gara. I soldi vanno agli ospiti, ai presentatori, agli orchestrali, ai giurati. A Bruno Vespa, a Giletti ed a tutto il cucuzzaro.

Elioooooo e' sanremo. Non zelig. La canzone mononota, canta con una nota anche questo... IL TUO PEZZO FA CAFARE !!! ;) - Sembra un insulto ma non lo è. Perchè infatti, il giovine artista, invita il frontman del gruppo a cantare che "TUO PEZZO" etc etc. Quindi non è inteso sulla canzone degli Elii ma su tutte le altri canzoni al mondo. Questo dicesi "non saper nemmeno insultare qualcuno".

Vado a dormire è veramente uno schifo!!! - Il popolo insorge. L'unico modo per contrastare è il sonno.

a casaaaaaaaaaaaaaa... ma chi li vota??? ma qst canzone si doveva chiamare monocellula perchè ne ha usata solo una di cellula.... - Cellula? Cellula??

Elio vestito da cardinale... Di un banaleeeeere !!! - E qui, un altro gruppo di esperti capitanato da Giacobbo coadiuvato da Bossari e Berry, cerca di decifrare il testo. L'ipotesi è che il malcapitano sgrammaticato commentatore sia cercando di dire che è "banale", altri che è un pezzo da "balera", altri ancora che voglia intendere, con una crasi, che è un pezzo "banale per balera". Ma nessuno lo scoprirà mai. Soprattutto perchè erano vestiti da chierichetti e la premessa se ne va' a passeggiatrici.

vergogna !!! - Condivido. Il gruppo si deve vergognare per fare onestamente il loro lavoro. Che insolenti.

Cantare così sono capaci tutti che testi di m.... - In effetti ci sono altre diciotto canzoni molto simili, no?

Io li avrei mandati a casa prima di cominciare a cantare - Per puro sfregio. E poi bruciargli la macchina, aggiungerei.

Festival BOLSCEVISTA . -C'ave raccione!

Che MUNNEZZA !Andate a quel paese. - Amico mio, dalle cose che leggo ci siamo già.

I gusti son gusti , ma questo è uno schifo! - La premessa è spettacolare. La frase intera fà capire che uno può avere i gusti peggiori del mondo, ma se ascolta ciò è messo veramente male.

Con tutto il bene che vi voglio...ma io non vi capisco mica.......O_O - Alleluia. Qualcuno che lo ammette! Molto meglio di tanti altri.

..se loro fanno musica italiana...io NON mi sento ITALIANO!!!! - Purtroppo è considerata "musica italiana" tutta la musica che si canta in italiano. E' un concetto difficile ma ci si potrebbe arrivare.

orribile la canzonetta di elio,poi andrebbe escluso poiche\ non si puo\ fare uno spot della vodafone nell\intermezzo di sanremo cosi\ vieni avvantaggiatoe non è giusto per gli altri,non so se elio viene appoggiato da sky o la rai,inoltre la dandini fa parte della giuria di qualita ,che è molto amica e collega di elio e questa la dice lunga - E poi credo che Fazio sia anche dei Templari, giusto?

E vabbuò. Se a tutti piacesse una cosa inizieresti a non pensarla più perchè ormai è troppo mainstream no? Quindi viva viva i detrattori di Elio. Io sto dall'altra parte. Che comprende anche gente che ne capisce e fa musica che li incensa. Tra cui c'è anche quel bel ragazzo del Silvestri. E mi basta così.

Inserisco il video de "La Canzone Mononota" non perchè sia più bella di "Dannati Forever"(che ha un video spettacolare) ma perchè ricorda una trentina e passa di anni di attività. E ancora oggi sono capaci di non far capire nulla agli ignoranti. Grandi!




 
Sì. Questo post è smaccatamente di parte.

1 commento:

Majunior91 ha detto...

quante grane ho avuto con un fan degli Elii come me poc'anzi...
parole sante. mi ci ritrovo in questo post...
Gli Elii non si battono, punto...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...