sabato 19 gennaio 2008

Vorrei avere la voce di Roger Taylor...






Vorrei avere la voce di Roger Taylor. Giuro.
Mi piacerebbe un casino, ecco tutto.
Il pensiero, improvviso nella sua sfolgorante semplicità, mi ha colpito mentre ascoltavo la versione di “I’m in love of my car” cantata da Roger nel live “Queen + Paul Rodgers – The return of the champions”.
E’ che secondo me non ci vuole poi così tanto a dire: “vorrei avere la voce di Freddie Mercury”. Si tratta di una delle più belle voci che siano mai esistite nel campo musicale, con un’estensione pari a tre ottave, e forse anche qualcosa in più. Sono pochi quelli che hanno una voce così, e non mi risulta difficile pensare a quanti vorrebbero avere la voce di Freddie Mercury.
Ma io no, io vorrei avere la voce di Roger Taylor. La voce del batterista dei Queen.
Perché è una voce potente, graffiante, inevitabilmente rock, in grado di poter affrontare acuti notevoli e di poter assicurare al gruppo una seconda voce come poche altre. Certo, c’è anche Brian May, il chitarrista dei Queen, con una voce dolce e melodiosa, che molto spesso ha anche ricoperto il ruolo di prima voce (quando si trattava di cantare canzoni scritte da lui a cui magari teneva particolarmente). Ma a me non interessa la voce di Brian May. Forse non mi interessa perché, a causa di quel fisico asciutto e slanciato e di quella voce delicata e mai troppo invadente, mi sento molto più vicino a lui di quanto non faccia con Roger Taylor. Biondo, sempre al limite del grassottello (adesso che è invecchiato, direi che ha abbondantemente superato la definizione di “grassottello”) e con un look da rockettaro incallito (notare la giacca di jeans nel video di “who wants to live forever”, in cui anche il caro John Deacon veste decentemente) che gli conferisce un’aria da gran figo. E poi c’è la sua voce. Potente, graffiante, rock. Nonché voce da compositore di pezzi quali “Radio Ga Ga”, “A kind of magic” “The invisibile man” e la sopra citata “I’m in love with my car”, insieme a tanti altri. Prima voce eccezionale e seconda voce perfetta. Perché quando si trattava di sorreggere Freddie in uno dei suoi incredibili acuti, Roger c’era sempre, robusta garanzia e solida base per un acuto che, anche grazie a lui, avrebbe dato quel qualcosa in più alla canzone. Certo, c’era anche Brian May, ma la voce di Roger Taylor era tutta un’altra cosa. In tutto quello sfrigolio di riff di chitarre e di rulli di tamburi, la voce di Roger emergeva tanto quanto quella di Freddie. E’ incredibile, se ci penso, a come la solidità del gruppo fosse garantita, oltre che dalla loro bravura come musicisti, anche dalle splendide voci di Roger e Brian. Perché poi, come succede di solito, per quelli che se ne restano un po’ in disparte non ci tifa mai nessuno. Tutti a dire che senza la voce di Freddie Mercury i Queen non sarebbero stati (e non sono) i Queen, e bla bla bla. Ma il mio modesto parere è che i Queen, senza il basso di John, le chitarre di Brian e le percussioni di Roger, non sarebbero andati poi molto lontano. Soprattutto senza le seconde voci di Brian e Roger. Anzi, soprattutto quella di Roger. Potente, graffiante, inevitabilmente rock. E’ per questo che vorrei avere la voce di Roger Taylor. Per poter salire sulla mia Opel Corsa, girare la chiave, sentire il rombo del motore e cominciare a guidare senza una meta, cantando a squarciagola: “THE MACHINE OF A DREEEAAAAMMMM…”

5 commenti:

TRUE ha detto...

a.. a.. bene.. f.sco.. qui c'è una diatriba.. hai scritto TAAAAAANTE cose belle.. quella su cui... fra noi... sia chiaro!! :-) ... c'è piu conformità di sentimenti è che ti piace il biondo di roger... OK ... questo vaaaaaa bene!! ... my dear brian may... brian may... ma lo hai mai sentito cantare in un bel live?? FA CAGARE!! non attecchisce con la sublime musica queeniana!! diamogli solo la chitarra a sto qua.. ok? ... BENE... (JOHN DEACON è UN GRANDE!!!!!!!!!!!!!!!!) ---scusami mi sn sfogato--- di freddie non ne parliamo va... dovrei postarti un blog nel tuo blog per bloggarti di cio che bloggo di freddie bloggury!! blog!! ops.. basta!!!! basta dire blog!! :-))))))) alloraaaaaa, roger io lo apprezzo tantooooo... è un grande btterista!! vedi now i'm here nel mitico teatro-concerto targato Wembley '86 e tanto altro... come uomo, beh mi cadono le braccia!! come fai tu, insime a brian a continuare a suonare chiamandoti queen dopo che l'ideatore di questo nome è deceduto!? dopo che la vergine mercury ti dice, sempre a wembley, che i queen staranno insieme sino alla morte!! capito roger e brian?? sino alla morte!!!!! la voce, la voce di roger... sai questo post che hai scritto è epidemico... anke io voglio la voce di roger!!!!!!! :-) COMPLIMENTI!!

anja ha detto...

ohhhh..bene bene bene...bravi bravi bravi..mi butto anche io nella "mischia" concordando assolutamente con voi....
ok non parliamo di Freddie..perchè Freddie è Freddie...è il Dio l'Immortale quindi...Tabù!!!!

parliamo di Brian May che non fa ASSOLUTAMENTE CAGARE!!!!
e parliamo di Roger che è un figo, nonostante " I'm in love with my car" lo faccia sembrare maledettamente sfigato.....( lo dico solo per far incavolare diggy!!!!)
e diciamo che, come ha detto il diggy, i Queen non sarebbero stati i Queen se anche solo uno dei Fantastici Quattro fosse rimasto fuori dall'appello...perchè altrimenti...i tre signorini rimasti, dopo la morte di Freddie non sarebbero stati capaci di comporre quel capolavoro di "No- One but you" ( vi lascio il link del video nel caso non l'abbiate mai visto http://www.youtube.com/watch?v=E7VlU-9ZUV0 )
invece nonostante la perdita del loro "leader" sono stati all'altezza del loro nome...perchè sono artisti a 360 gradi, perchè sono una cosa sola rafforzata, in primis dai neuroni di tutte e tre le teste e in seguito dal talento geniale che ognuno di loro possiede....
ora dovrei concludere, ma non so esattamente come...quindi concludete voi il commento guardando il video postato sopra...guardatelo piangendo....

Anonimo ha detto...

Eccomi...se si parla del MITICO E UNICO RRRRROGER...io ci sono sempre!!!! quel biondino con quell'aria da figo (e figo era...ma tanto!!!!)...che ancora adesso mantiene cmq un pò di quel fascino!!!! concordo col fatto ke la voce di roger sia stata importantissima in molte ma molte occasioni per la riuscita di alcuni pezzi live dei QUEEN!!!essendo una donna non desidero proprio avere la sua voce :)...ma impazzisco a sentire i'm in love with my car live....e in generale ogni sua canzone!!!! adoro la sua voce e stimo troppissimo lui!!!! ciao ciao.......w queen,la mia passione da sempre!!!!

DjJurgen ha detto...

ciao, grazie per il tuo commento...sono d'accordo su tutto con te (anche sul fatto che era figo, ma che non si dica troppo in giro :P )
Io avevo sentito che durante l'anno sabbatico dei Queen, tra il Magic Tour e l'album "The Miracle", Roger aveva fondato un gruppo di cui era il cantante...mi sbaglio? Mi pare che il gruppo si chiamasse "The Cross"...
in più tempo fa sono riuscito a scaricare un suo cd da solista (mi pare si chiamasse "Electric fire"), in cui canta una versione di Working Class Hero che a me piace molto...insomma, è davvero bravo!!!

p.s. perchè non ti presenti? Così almeno so di chi è il post e come hai fatto a trovare il blog ;)
ciao!

Roger Meddows Taylor ha detto...

Grande scelta la voce di Roger!! Io sono un batterista e mi piacerebbe un sacco cantare col mio complesso una bella "I'm in love with my car" o una "The loser in the end"! Ora rispondo a true che dimostra di non conoscere i Queen a fondo xD Freddie Mercury aveva lasciato un unico "comandamento" ai tre rimasti, e capisco tutte le vostre ragioni, ma Mercury aveva detto "THE SHOW MUST GO ON"! Lui non avrebbe voluto vedere il SUO gruppo distruggersi per causa sua! con permesso... Roger a manetta!! ;)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...