giovedì 4 marzo 2010

I'm Lost





E alla fine ci sono caduto anche io.
In cosa? In Lost, ovviamente.
Dopo anni e anni di rimandi, finalmente mi sono deciso a guardarlo.
Ieri ho concluso la prima stagione. Oggi ho già guardato tre episodi della seconda.
In quanto tempo riuscirò a recuperare tutte le serie? In poco tempo, ho paura.
Però, c'è un però. Dalla terza in poi, ho deciso che guarderò le stagioni in inglese.
Se non altro, unisco l'utile al dilettevole. Unisco il fatto che, da quello che mi hanno detto, la terza stagione di Lost fa schifo al fatto che, da quello che sto capendo in questi giorni, il mio inglese fa davvero pena e ho un assoluto bisogno di migliorarlo.
Lost, già.
Adoro John Locke. E non me ne frega niente se tra qualche puntata scoprirò che è uno stronzo assoluto. Per adesso lo adoro.
Adoro Sawyer. E non me ne frega niente se tra qualche puntata scoprirò che è ama "La Pimpa" e tutti i soldi che guadagna truffando la gente li lascia in beneficenza. Per adesso lo adoro.
E se qualcuno si azzarda ad anticiparmi qualcosa, potrei seriamente pensare di ingaggiare Sahid e di farlo torturare ficcandogli dei pezzi di legno nelle unghie.
Ecco, penso di aver detto tutto. Penso di aver spiegato perchè in questi giorni scrivo di meno, leggo di meno, suono di meno ed esco di meno.
Perchè sto guardando Lost, e mi sta prendendo non poco.
Perchè sento che mi sta facendo bene, a livello di sceneggiatura e di creazione di personaggi. Perchè mi rendo conto di quale e quanto cazzo di lavoro ci possa essere dietro una serie del genere. Perchè mi rendo conto che, in effetti, devo decidermi ad abbandonare il mio snobismo da falso intellettuale. Perchè, come prima cosa, non sono intellettuale. E, come seconda cosa, il mio snobismo non mi porta da nessuna parte. Se avessi cominciato a vedere Lost qualche anno fa, forse ora sarei un pelino più consapevole di quali obiettivi devo perseguire.
Pazienza. Sono ancora in tempo per recuperare.
A costo di fare l'orso e di dare alle mie nuove coinquiline una tra le più tremende notizie che potessi dare.
Non so dove si trovano le discoteche, qui a Milano.
E' grave, lo so.
Ma, come direbbe qualcuno, questa è un'altra storia.

p.s. chiedo scusa a tutti i fans dei Lost che, per un'innata perfidia di google, sono stati traghettati su questo post invano. Spero di rimediare in futuro, quando scriverò un post che ha l'obiettivo di esaltare la bellezza del prossimo telefim che guarderò, Darii.

6 commenti:

calendula ha detto...

i never see lost...but this is the second post that i read today about lost... something happened......
i don't know if my english is good...but i kwon for sure that look television in english is a good idea....

Marco (Cannibal Kid) ha detto...

prima o poi ci cascano tutti, in lost. e non se ne esce più :)

luttazzi4ever ha detto...

Finalmente direi. E' da sei anni che dico che dovevi guardarlo e tu: "Ma ancora con sto Lost? Ma che tiene di bello! Ma esci, divertiti!" e robe simili. Alleluia. Sarei tentato di spoilerarti tutto l'inverosimile ma sono gentile. Con Lost non si può. E te lo dice uno che le prime cinque serie se l'è viste due volte. Il mio personaggio preferito è Charlie, poi ce ne sarà un'altro che quando entrerà nel cast ufficiale ne combinerà delle belle.
Io comunque lo vedo in italiano. Mi sono troppo affezionato alle voci dei doppiatori.

DjJurgen ha detto...

@calendula: i think it's true that reading two posts about lost is not a coincidence...moreover, the slogan on the picture says: "Everything happens for a reason" ! :D
Even i know if my english is good, but i hope that after watching television in english it will be better! :D

@Marco: non sai quanto hai ragione...dopo due giorni, sono già all'ottava puntata della seconda stagione :(

@Lutty: vuoi che chiami Sahid? Eh? Vuoi questo? :P
Guarda che io non ti ho mai detto male perchè guardavi Lost! Io dicevo male a tutti quelli che guardavano Lost, è diverso! :P
Tutto solo perchè devo sempre fare il personaggio contrario alle mode!!!
Ma sappi, amico mio, che ho tutto da imparare da te! :P

Herdoni Wahyono ha detto...

Lost is a show that got the attention of millions of viewers in the world. Has been seen by the loyal fans and the series has become part of American popular culture.

Tyrrel ha detto...

Diggy, benvenuto nel club dei lostossici! :D
Anch'io inizialmente snobbai la serie, credevo si trattasse di sorta di versione telefilmica del reality "Survivor"; quando poi lessi che non lo era assolutamente, ma che anzi era una serie ben fatta e piena di misteri e che di mezzo c'era J.J. Abrams, che già apprezzavo per Felicity e Alias, decisi di guardarlo. La prima puntata che vidi fu la 1x05 Il Coniglio Bianco, iniziata da pochi minuti, appena Jack vede per la prima volta il padre, poi inizia il flashback sul suo passato e poi la scena si risposta sull'Isola con l'inseguimento del padre da parte del figlio; mi bastarono quei pochi minuti ed ero già definitivamente e totalmente preso. :)
Grande John Locke, grande Saywer, ma anche Hurley, Desmond, e poi quello, quello e anche quell'altro! Uno dei cardini di Lost, oltre alla storia, all'idea, ai misteri, sono i personaggi, e ce ne sono tanti davvero superlativi.
Piuttosto, a che punto sei arrivato nella maratona? Pensi di farcela per il finale della serie?

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...