martedì 4 agosto 2009

Dio salvi I Regina





Sambuceto, ore 23.40 circa.
La piazza viene investita da un'onda potente e selvaggia che si sprigiona dal palco del "Rock sotto le stesse", quando a salire sono I Regina, la mitica cover band dei Queen che scorrazza qui in Abruzzo (e non solo) tra un numero sempre crescente di fans.
E questa sera c'ero anch'io, fan di nuova generazione, ad assistere estasiato al loro concerto, una scarica di energia e di emozioni che mi ha lasciato ancora una volta sbalordito. Sbalordito di fronte alla bravura di questi quattro ragazzi che, oltre ad eseguire i brani con una assoluta maestria, riescono a calarsi perfettamente nella parte, trasmettendo a chi assiste ai loro concerti quella scarica di adrenalina che rendeva unici gli spettacoli dei Queen.
Io, insieme ad altri amici, ho seguito l'inizio del concerto seduto sulla mia scomodissima sedia di plastica, scalpitante e fremente durante i numerosi inviti che Diego (il cantante del gruppo) rivolgeva al pubblico per avvicinarsi al palco. Tra la seconda e la terza canzone, non ce l'ho fatta più. Armato di coraggio (e soprattutto di mio fratello e Baronio), sono riuscito a vincere la mia proverbiale timidezza e mi sono tuffato sotto il palco. Certo, sono rimasto fermo e imbambolato quasi tutto il tempo, ma questo è un dettaglio. Ciò che conta è che da laggiù, da sotto il palco, ho assistito ad uno show spettacolare, cantando a squarciagola tutte le canzoni che il gruppo ha eseguito. Da Somebody To love (la prima che ho ascoltato da sotto il palco) a We Are the Champions, passando per Don't Stop Me Now, Bohemian Rhapsody, Radio GaGa (cavolo, che bello poter alzare le mani da sotto il palco) e We Will Rock You. Sarebbe stato tutto perfetto, se non fosse stato per quelle magliette che Diego lanciava di tanto in tanto dal palco e che io non sono riuscito ad prendere. Va bè, peccato...per essere solo il secondo concerto che seguo, posso già ritenermi soddisfatto.
Finito il concerto, della durata ridotta di 45 minuti per lasciare spazio agli altri due gruppi, io e i miei amici ci siamo allontanati verso un bar lì vicino per prenderci un gelato e, dopo essere tornati indietro, vediamo il cantante aggirarsi ancora intorno al palco. Al che, quella faccia di caz...ehm..di bronzo di mio fratello gli si avvicina e gli fa: "Scusa, posso disturbarti? Ti volevo presentare un grande fan dei Queen..." e, ovviamente, gli presenta il sottoscritto. Ancora incerto se vergognarmi per l'emozione o mostrare una spiccata faccia tosta (caratteristica di cui mio fratello abbonda ma di cui io, purtroppo, sono del tutto sprovvisto), scopro che Diego è un ragazzo molto affabile e disponibile. Si ferma a parlare con noi, ascoltando senza battere ciglio le stronzate che mio fratello gli propina ("Anche io canto...l'anno prossimo facciamo un duetto,dai! - manco fosse Monserrat Caballè -...io nasco come Ligabue...etc etc) e mostrandosi seriamente dispiaciuto per non avere altre magliette da darci. Ci invita a contattarlo su Facebook (vuoi vedere che è la volta buona che mi iscrivo) e a raggiungerlo, magari prima di qualche concerto, per prenderci una birra insieme a lui. Mio fratello, in tutto ciò, continua il suo delirio di grandezza definendosi un suo collega e un astro nascente della musica italiana, coadiuvato da un chitarrista di altissimo livello, cioè il sottoscritto. Diego si ferma un attimo a squadrarmi e, prima che il suo intuito gli faccia capire che potrei suonare la chitarra giusto alla fiera della cipolla fritta, viene anticipato da mio fratello che aggiunge: "Sì, lui in realtà si dedica alla musica a tempo perso, visto che il suo sogno è quello di scrivere". Diego, come se niente fosse, mi guarda e fa: "Eh, a te ti vedo più nell'ambito della cinematografia!!!" Cavolo, se l'ha pensato pure lui vuol dire che forse ci posso provare davvero!!! :D
Dopo qualche altro scambio di battute sul futuro dei Regina, Diego ci saluta per raggiungere gli altri musicisti, lasciando me e i miei amici soddisfatti per questa piacevole conoscenza.
E adesso sono a casa, ancora elettrizzato e gasato per essere riuscito ad assistere nuovamente ad un concerto dei Regina e per aver potuto conoscere il loro cantante. Spero davvero di poterli sentire ancora, magari durante uno show più lungo, con tutte le emozioni e le fantastiche sensazioni che sono riusciti a darmi questa sera.
Dio salvi I Regina.

6 commenti:

Debora ha detto...

Sei troppo forte!!!Comunque è un'emozione unica riuscire a conoscere un cantante bravo che riesce a trasmettere delle emozioni grandissime cantanto delle canzoni meravigliose come quelle dei mitici e unici Queen...Son contenta che tuo fratello te lo abbia fatto cooscere, al di là della figura, che a volte devi ammettere merita, sei riuscito a conoscere un personaggio fantastico!!
Grande tuo fratello, e ancor più grande tu!!
VAI MITICO DJ JURGEN!!

DjJurgen ha detto...

Sì sì, io gli dico tanto male, ma in realtà la mia è tutta invidia! Anche io vorrei essere un pò più sfacciato, visto che sembra essere un prerequisito fondamentale per andare avanti nella vita!!! :D

Debora ha detto...

La sfacciataggine indubbiamente apre diverse porte in più...ma anche il talento ne apre di più grosse!!E tu hai talento....si dice sia più facile far piangere che far ridere, e onestamente tu sei un portento a far ridere!!Se il tuo sogno è diventare uno scneggiatore, è requisito importante aver questa dote!! E tu scrivi benissimo, fluido, accattivante, è davvero un piacere leggerti!! Io ti auguro di realizzare questo sogno, e fare della tua passione il tuo lavoro, non c'è cosa più soddisfacente che amare il proprio lavoro e realizzare i propri sogni!!!!

DjJurgen ha detto...

Bè, che dirti, se non grazie??? :D
Sono onorato di tutti questi complimenti, non me li aspettavo!!! :D
Sono contentissimo che ti piaccia il modo in cui scrivo, e spero che qualcuno lassù (misa lassù lassù, mi basterebbe anche qualcuno abbastanza lassù Bonelli :D ) ascolti le tue parole!!! :D

p.s. molti però mi dicono che faccio piangere...però non ho ancora capito in che senso!!! :P

Train of thought ha detto...

Anch'io sono abruzzese e ho visto i Regina un paio di volte.
Sono bravi anche se la voce di Freddy è inimitabile.
Visto che il tuo post mi è piaciuto e ho notato il tuo entusiasmo per i concerti live (e naturalmente perchè si n'abruzzese gne me) ti do qualche dritta sui locali dove poi trovare tanta bella musica dal vivo (naturalmente se non li conosci).

http://www.myspace.com/orangepub

http://www.myspace.com/coktiecafepescara

http://www.rockhouseclub.net/club.html

http://pescara.2night.it/locali/ballare/circolo/10579/spazio-serra.html

DjJurgen ha detto...

Ciao Train of thougth, grazie per i link...effettivamente si tratta di locali che ho già sentito, ma a cui non sono mai stato!!!
Adesso dò un'occhiata! ;-)

p.s. hai ragione, la voce di Freddie è davvero inimitabile!!! :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...