giovedì 27 novembre 2008

Seconda stella a destra!



E’ da poco tempo che conosco la tua persona
Ma tu lo sai che mi bastò un’ora
Pochi secondi, un’occhiata furtiva
E li ho visto una stella che veniva…

Veniva verso di me senza celebrazioni
D’altronde quella sera non ci furono conversazioni
Ma nei mesi a venire abbiam recuperato
Sto male io, stai male tu e son fortunato.

Fortunato perché adesso ho qualcuno
Che capisce come mi sento come nessuno
Che forse condivide più di un segno
Che magari è solo dentro uno strano disegno.

A te che conti i giorni per ricordo
A te che, per fortuna, benedici quel giorno
A te che sorridi molto meglio delle fate,
a te che ti preoccupi se mi pigliano a pallonate.

Sono solo rime, forse un po’ sbagliate
A chi le legge fuori possono sembrare innamorate,
ma chi mi vede sa che per te è bene vero
forse in vita mia non son stato mai così sincero.

E canto questa mia a te che t’addormenti,
a te che ogni tanto non sai come ti senti,
a te, che sei molto meglio di quel che credi,
per te, che dovresti accettare ciò che vedi.

E di sfortuna tu ne hai avuta tanta,
ma il mio consiglio è solo uno: canta.
Tra testi e canzoni e negramaro,
e nomadi e modugno tra bertè e celentano.

Ma basta ora, mi fermo anche se la penna scrive ancora
Che se continuo coi complimenti ti spaventi e ti fai suora,
era solo una battuta, giuro, sei così bella
quando ridi ed io ci provo sempre perché sei la mia stella.

2 commenti:

unitalianopagano ha detto...

Voglio entrare a far parte di questo luogo di qultura!
Luttazzino,vedi come devi fare,mettiti daccordo col tuo co-admin,voglio collaborare a questo progetto!
Sono certo di poter offrire qualcosa di potabile!

Anonimo ha detto...

Questa mi è piaciuta davvero tanto... compliementi Dade!
Continua a scrivere e smettere mai, perchè sei troppo bravo: riesci a regalare delle emozioni e poche persone hanno questa dote: coltivala!
Un bacio, Anto

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...