lunedì 12 gennaio 2009

La scelta della sofferenza



Sottotitolo: Come è possibile che nel nuovo millennio si cerchi sempre, in amore, lo stronzo(sia maschile che femminile, sia chiaro)? Ops, ho detto una brutta parola. Cercherò di non dirla più. Devo finirla di dire "Millennio" ogni tanto. Sono veramente volgare.

E' facile per me adesso parlar d'amore. Sono innamorato, nevvero, di una bella ragazza che merita tutto il mio amore e anche di più. Quando si perde la testa per qualcuno e, per fortuna, si è ricambiati, si vede il mondo sotto un'altra prospettiva. O meglio: vorremmo vedere ogni nostro amico accoppiato anch'esso. Si, sono idiozie da persona con i cuoricini al posto degli occhi. Non ci fate caso. Ma oggi sono qui per discutere di una questione importante: perchè ci si innamora sempre della persona più difficile da avere, e, certe volte, della più sbagliata?
E' normale, direte, in amore vince chi fugge, vince chi fa del male, vince chi sa mettere da parte i sentimenti e distrugge psicologicamente l'amato. Troppo cattivo? Ma è così. Non dico ovviamente in ogni storia, certo. Ci sono persone là fuori troppo buone che attendono solo l'amore, anzi, attendono solo di donare amore e ovviamente di riceverlo. Sono quelle che magari non si fanno notare, o magari che si fanno notare molto. Sono quelli che ti fanno ridere e ti riempono di complimenti. Quelle che non parlano ma all'occorenza sanno sorriderti e farti stare meglio. Cadiamo sempre nella ricerca di belli involucri con un vuoto abissale dentro. Cerchiamo una storia che non è una storia. Accettiamo ogni sorta di compromesso per averli. Accettiamo anche di rovinare la nostra dignità per un sentimento che è solo fantasia. E mentiamo a noi stessi. Ci convinciamo che se lui esce da solo non è male, se lui non vuole che si sappia del nostro sentimento è solo perchè è timido, se lei ci tratta male davanti agli amici è solo perchè vuole divertirsi e continuamo e soffrire intanto. E accettiamo, alla fine, solo un palliativo del vero amore. Solo un passatempo per farci del male.
L'amore è diverso. Diffidate dalle imitazioni. Diffidate da chi vi tratta male e poi dice che vi ama, diffidate da chi vi usa per altri scopi, diffidate dalle persone che non hanno dignità e cercano solo di rovinarvi l'esistenza.
E' difficile capire di chi fidarsi in questi tempi, figuriamoci riuscire a capire di chi possiamo innamorarci, con chi condividere un sentimento così grande qual'è l'amore. L'importante è trovare solo una passione che ci faccia stare bene. Non dico che debba essere perfetta ma l'importante è non rovinarsi la vita. L'amore non è fatto per soffrire, se si soffre che amore è?
E dopo la massima delle 15 posso decisamente chiudere il post.

Ps: E' un bel periodo per me ma non significa che lo sia per tutti, indi post tra il felice e il depressivo. Quanto so bravo.

Prossimamente: Luttazzi4ever prenderà il posto di Hugh Grant in ogni film mieloso dato che l'ammore lo sta decisamente possedendo. E forse neanche un esorcista riuscirà ad aiutarlo.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

vorrei rispondere alla domanda del tuo sottotitolo...xkè ci si innamora sempre dei stronzi o stronze?
..bella domanda...non sai quante volte me lo sono chiesto!!
O__o"
pattule*

La Voce Della Luna ha detto...

Sono una di quelle che "che attendono solo l'amore, anzi, attendono solo di donare amore e ovviamente di riceverlo." Sono una di quelle che troppe volte ha sbagliato, innamorandosi di chi con me si comportava da stronzo. Tendo a giustificare i comportamenti altrui...ci vedo sempre dei motivi più che validi, che poi, ovviamente, tali non sono (deformazione professionale da futura psicologa?).
E' lo spirito della donna salvatrice...aaaah!! ...niente di più sbagliato!! Ma da questo tunnel si può uscire ;-)
Grazie al cielo, la dignità che ho mi ha permesso di non cadere troppo in basso...ma la mia infallibile calamita per gli stronzi continua a fare il suo effetto. Ma ora sono nello stadio "apparentemente bravo, ma in fondo stronzo". Quindi...prima o poi spero che anche per me arrivi una persona come si deve ;-)
Un abbraccio.

ps: Davide...il tuo romanticismo mi fa sorridere. Sei felice. E ciò sprigiona dalle tue parole. Non ti immagini nemmeno quanto io sia contenta per te. Ti auguro tutto il bene del mondo, a te e alla tua fanciulla.
pps: Davide, il tuo romanticismo però è da crisi iperglicemica!!!! (scherzo lo sai!)

luttazzi4ever ha detto...

Non so perchè ma me l'aspettavo un tuo commento Cha. Sapevo e aspettavo le tue parole. E grazie di apprezzare sempre i miei interventi alla fin fine.

Ps: Sisi, sono super-mieloso. Anzi. Ho ancora un'altra poesia bella pronta per Lei.

Invece, Pattule cara la vita và così, purtroppo. Colui che fa male è colui che ci piace. Lo Scamarcio tira sempre. Dannato Moccia!

Anonimo ha detto...

Hai più che ragione... Ogni volta che leggo un post come questo, ascolto un consiglio come questo, o addirittura do un consiglio come questo, mi riprometto di cambiare la mia situazione, chiudere la storia con lo "stronzo", crescere un po'.
Ma non ci si riesce mai...
Ogni volta che torna, quando gli pare, mi pare sempre "troppo buono" per essere in malafede. E invece sono io che sono troppo buona, coi miei begli occhiali foderati di prosciutto :D
Grazie mille per il commento super consolatorio ;) e... tutti gli auguri possibili e immaginabili per questa tua felicità, per la mielosità, per le poesie e per lei. Viviti tutto, te lo meriti :)
Gaia

DjJurgen ha detto...

Eh, che dire dell'intervento del nostro Sommo poeta? Nulla, in fondo ha già detto tutto lui...la verità è che nessuno sa perchè ci si innamora sempre dello stronzo/a di turno, succede e basta!!!
Sommo, adesso però ti voglio smielato!! Altrimenti come faccio a vendicarmi di tutti gli insulti che mi mandi quando lo smielato lo faccio io?? :P

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...