sabato 27 dicembre 2008

La regola dell'amico!




La regola dell'amico non sbaglia mai
se sei amico di una donna
non ci combinerai mai niente
mai "non vorrai
rovinare un così bel rapporto".


Lo diceva Max Pezzali anni fa ed io ci pensavo. Perchè? Perchè se per caso c'è un rapporto di amicizia che si trasforma in amore è qualcosa di sbagliato? Mah, son cose che ci rimugino ancora sopra. E intanto penso a come ste cose mi siano sempre successe. Sempre. E sarà la mia verve comica da quattro soldi, la mia chioma fluente, il mio essere femminista nell'animo e il mio amore per ogni essere femminile su questa terra che mi fanno prendere botte su botte. Perchè è così. Spiego con calma, tanto è notte, tutti dormono già e vado piano a scrivere.
Allora: un ragazzo e una ragazza a scuola iniziano a parlare, si trovano, hanno argomenti comuni, parlottano ogni tanto, alla fin fine ,magari, dopo un pò di tempo si incontrano anche fuori l'orario scolastico. Nasce un'amicizia. Una di quelle forti si pensa. Dove non c'è nessun secondo fine, si vive l'un per l'altro senza quella cosuccia chiamata amore. Ma il pericolo è dietro l'angolo...
Un giorno o l'altro uno dei due inizia a volere qualcosa di più della "semplice" amicizia. Si. Semplice. Da un secondo all'altro è diventata una cosa banale, senza sentimenti, una cosuccia da niente. Ora si vuole qualcosa di più, la sensazione che quella persona che hai davanti può essere tua perchè, si, l'hai risollevata nei momenti bui, l'hai fatta ridere, sai chi è, cosa vuole e cosa le piace, e pensi di essere l'unica persona al mondo che la conosca veramente. E qui si aprono due strade:
-) Opzione uno: Il ragazzo si innamora dell'amica! Tragedia, raccapriccio e terrore. Lui ama lei, fa qualsiasi cosa le dica lei con un sorriso ebete sulla faccia. E' completamente succube della sua persona, così tanto che inizi a pensare non abbia più identità propria. Comunque Lei scopre tutto e gli dice chiaramente che non c'è possibilità perchè: ti vede solo come un amico, non c'è da parte sua quel sentimento che hai tu, e inoltre hai tradito la sua fiducia. Indi sei anche un emerito str....ehm imbecille perchè hai distrutto la fiducia che lei riponeva in te. Indi ti ritrovi solo, senza una ragazza e con un'amica che non è così tanto entusiasta di riavere quel rapporto che avevate prima.
-) Opzione due: La ragazza si innamora dell'amico. Essì, è naturale. Quando lui inizia ad uscire con un sacco di squinzie lei si ingelosisce. E lo fa così tanto che capisce che prova qualche altro sentimento per lui. Vero. Lui è così carino, dolce, affettuoso e poi sa così tante cose su di te. Perchè non provare a trasformare questa amicizia in qualcosa di più bello e zuccheroso? Perchè lui ha un'altra. E che ci interessa? Tanto lo si sa che lui prova gli stessi sentimenti per te. Sisi. E' sicuro. No, non li prova. Bastardo. (Prima reazione) Pensa solo alle altre e a te non ci pensa mai anche se ha rischiato di prendersi la febbre per farti compagnia una volta che stavi male. Ma è un bastardo, si, la colpa è sua perchè non ti ama. (Seconda reazione) Si, è una colpa non provare un sentimento per una persona. Vero. Tu sei stata così gentile con lui e questo qui non ti ama, ah, sfacciato! Risultato finale: Lei continuerà a bramare per lui finchè non ne troverà uno uguale, appena trovato lui capirà l'errore e vorrà averla. Ma la fine lasciamola a Moccia, ci penserà lui a trovare un finale degno dei dodicenni lucchettosi d'oggi.

Pensate che sono due ipotesi di un maschilista convinto? No, sono di un realista. Parlottando ieri sera a telefono con una pulzella che è nella seconda opzione ho constatato che è vero. Lei un pò pensa che sia colpa dell'amico. Io che mi sono trovato, e mi ci trovo sempre, nella prima opzione son sicuro che la colpa è mia. D'altronde adoro farmi male da solo.
Ma dopo tanto tempo cosa resta poi? Dei ricordi sfumati di un tempo insieme felice, e tutto finito per qualcosa di astratto alla fin fine. Quando le risate, i pianti, i segreti e le confessioni erano vere, stavano lì e si potevano vedere. E poi tutto va in malora, per colpa di un sentimento, di un pensiero, di una cosa che non si può tenere dentro. Ma aspettate, dimenticavo, c'è un'altra opzione!
-) Opzione 3: Lui o lei si innamora dell'altro ed è ricambiato. Suoni di campanelle. Violini festanti e entusiasmo a go-go! I migliori amici si amano. Indi non sono più migliori amici o si? Non lo so. Cioè, puoi chiamare un amico "amore"? E viceversa? E' un risultato che non ho mai sperimentato perchè, modestamente, sempre pali piglio ma se pur ci fossi riuscito cosa avrei fatto? Enrico Ruggeri mi guarda dalla sua sedia e mi dice: "Cosa sarebbe successo signor Davide?". Ed io non so rispondere. Cioè, ci penso. Mi immagino una vita serena. Con me, una delle lei, e? E? E boh. Come è possibile immaginare un futuro da migliori amici insieme? Come? E' qualcosa di strano, non ci riesci. Non sai cosa potrebbe succedere. Sapete tutto di voi e vi amate e con chi vi confidate? Arriveranno altri migliori amici? Se qualcuno ci è passato che me lo dica che non ci capisco tanto. So solo che alcuni mi hanno detto che è bello. Ma son voci di corridoio alla fin fine.

Comunque la domanda che volevo porre alla fin fine è: L'amicizia tra uomo e donna esiste? E la risposta ce l'ho.
Sarà che ho pigliato sempre botte alla fin fine. Più che altro tranvate disumane!
Sarà che la mia migliore amica del liceo mi ha buttato nel cassonetto della raccolta differenziata perchè doveva scegliere tra me e il suo ragazzo. Perchè sceglire? Ah si, lui aveva paura di me. Ecco, sempre i ragazzi capiscono quanto so figo. Solo i ragazzi.
Sarà che ho sempre paura di sbagliare. Sarà che alla fin fine una donna è un essere meraviglioso, con tutti i suoi dubbi, le sue paure e le sue incertezze(e qualche difettuccio).
Sarà che ogni tanto voglio sempre avere un parere diverso da quello di ruttaioli maschi. Perchè, si, un maschio rutta e lo fa con piacere.
Sarà che è bella la vita quando sai che c'è qualcuna pronta per te a sorreggerti.
Sarà che pur essendomi innamorato sempre e comunque delle mie amiche solo una volta ho distrutto un'amiciza per quel sentimento, ma si sa, ci si pensa sempre se dirlo o no e quando sei sicuro di si hai la sicurezza che quella non è mai stata amicizia. Era amore, quello puro e genuino, quello che cresce con il tempo. E cresce cresce fino a diventare insostenibile. L'ultima volta mi ci son voluti 6 anni per farlo uscire fuori. E prendere una tranvata, l'ennesima. Ma stavolta sbagliai io, eccome se sbagliai. Dovevo farmi male prima. Ma più vado avanti e più ricado nello stesso errore.

Questo post è dedicato alla fin fine alle due squinzie con cui ho un rapporto di amicizia intenso. Annamaria, una donna felicità, che è l'unica nota positiva in una storia d'amore iniziata male e finita peggio e Giovanna, JoFasani, JovaFrusciante, o come si chiama chiama, lei c'è sempre e mi vuole un bene forte che sento ad ogni volta, purtroppo ogni millennio, che la vedo. A loro due e all'amicizia tra uomo e donna. Perchè merita.

Ps: Il post è stato scritto direttamente sul blog, senza essere redatto prima a penna indi se ci sono errori fatemelo sapere che correggo.

Ps2: Codesto post è dedicato anche alle signorine virtuali e non che mi fanno compagnia notte e dì.Soprattutto ad una a cui ho già dedicato non poche cose che saprà sicuramente che è sempre nei miei pensieri.

Ps3: La foto de Pezzali dylanianto me fa paura non poco!

6 commenti:

Anonimo ha detto...

devo dire che...sono rimasta davvero SENZA PAROLE!!bellissimo!
..
patty*

La Voce Della Luna ha detto...

Wow!! Innanzitutto ottima scelta quella di citare Max...ma vabbè, è un puro parere personale da parte di una Pezzaliana mai cresciuta!

Poi...ancora complimenti per il post. Molto vero. Noi donne siamo così "dolcemente complicate" che talvolta fatichiamo a comprendere noi stesse. Figuriamoci cosa possono capire degli esseri perennemente incomprensivi come voi uomini. Scherzo ovviamente (o forse no...boh...non lo so...mah...ecco un dubbio molto femminile).
Forse il problema dell'Amicizia sta proprio nel fatto che questo splendido sentimento è una forma di Amore. Eh già...quanto amiamo il nostro compagno di viaggio, di vita? Io per la mia migliore amica darei tutto ciò che ho. La amo da morire. Ma siamo etero convinte!
Ecco che...se il migliore amico è del sesso opposto le cose diventano complicate. Le persone cambiano, purtroppo o per fortuna. Le esigenze pure. Le aspettative seguono a ruota. I sentimenti anche. Mettiamoci una manciatina di ormoni, e la frittata è fatta.
Un bacio.

Walter Dorian Gray ha detto...

Davide, mi permetto perché mi son sentito tirato in causa...
Nel 1995 presi un colpo di fulmine pazzeswco per una ragazza che mi chiese di restare suo amico ed era fidanzatissima: io per lei vivevo e facevo di tutto... Un mio amico, a suo tempo, prese proprio ad esempio la canzone di Pezzali per dirmi che alla fine avrei solo sofferto inutilmente per restarle vicino piché ero solo "l'amico"... Beh, la mia costanza e la mia caparbietà, nonché una fiducia nei miei mezzi infinita mi permisero di riuscire a diventare il suo ragazzo, dopo quattro anni di corteggiamento continuo... Io c'ero sempre e lei se ne accorse ed apprezzò il mio volermi prendere cura di Lei...
Una seconda cosa che ho realizzato é che comunque sia é giusto esser un po' cinici e realisti, altrimenti detto 'bastardi', perché é l'unica certezza che prevede un rapporto chiaro e pulito, senza fraintendimenti, equivoci o profittamenti...
Personalmente, credo tu possa imparare finalmente a capire cosa é uomo e cosa ragazzo...e spero finalmente tu possa cessare di piangere l'Amore e spaurire il freddo buio della solitudine...
In bocca al lupo, ragazzo...

Manu ha detto...

Credo che due innamorati siano prima di tutto grandi amici e che sia auspicabile che si confidino tra di loro, se non che razza di amore è? insomma due amici non sono innamorati ma due innamorati sono necessariamente anche amici, secondo me.

luttazzi4ever ha detto...

Ciao Manu e benvenuta nel nostro blog. Anche io sono d'accordo con te. Col proprio amato parliamo di tutto. Ma quando ci sono dei problemi specialmente col nostro ragazzo/a con chi ne discutiamo? Sicuramente non con lui, è un atteggiamento vigliacco ma è così.

Ma è ovvio che questo è solo un mio pensiero. E ti ringrazio per la visita e ti incito a continuare a passare da queste parti.

Zen ha detto...

Io ho avuto una storia con il mio migliore amico. è stato bello, ma è durata poco. Non funzionano queste storie e chi riesce a farle funzionare è un alieno!Le grandi amicizie devono rimanere tali oppure diventano coltelli. Questo mio ex migliore amico più tardi è diventato l'alleato di uno che mi picchiava. Insomma... un nemico. terribile dover vedere una persona che ho amato che spalleggiava uno che mi voleva nuocere.
In ogni caso, per mia esperienza, l'amicizia fra uomo e donna non esiste, perchè, come hai spiegato molto bene tu, uno dei due prima o poi ci "casca" e vuole qualcosa di più... triste, ma per me vero.
baci e in bocca al lupo per tutto! :)
Bella riflessione! grazie mi ha aiutato anche a chiarire alcune cose.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...