sabato 30 aprile 2011

Lamù alla terza (Comicon 2011)


La prima giornata del Napoli Comicon di codest'anno è stata sfiancante come lo sono state tutte le giornate delle precedenti edizioni. Molta gente, più di quanto mi aspettassi, si è vista in fiera. Tanta, ma proprio tanta. Ed ho paura che domani che c'andrò di nuovo ne troverò il triplo. Come minimo.

La doppia location Castello-Mostra continua a farmi star male. Non so, sarò forse un nostalgico o un romantico ma il Castello è meraviglioso. I cunicoli sono piccoli ma si sta bene all'interno. Non c'è il sole, si sta freschi, si vive felici e si compra che è un amore. Ma dall'anno scorso questo non accade più e quest'anno si è giunti al punto di non ritorno. Sopra, al Castello, solo eventi, mostre, editori e proiezioni. Niente mercato(se non quello degli stand degli editori), niente folla(che a qualcuno può far anche piacere ma per chi vende mica tanto), niente ressa per i corridoi(che permette di camminare lieti e felici pur notando delle balle di fieno che rotolano entusiaste per tutto il castello). Insomma a me sto fatto delle due location mi intristisce. Sinceramente sarei ben lieto di vedere tutto in un unico luogo pur abbandonando il Castello e far tutto alla mostra. Basterebbe prendere in affitto per i tre giorni un altro padiglione e il gioco è fatto. Tutti felici, un'unica sede e il Castello verrebbe abbandonato, cosa che credo succederà a breve perchè non tutti i venditori possono sentirsi felici di mettere stand in un luogo visitato da duecento persone massimo dove invece, nell'altra sede, ce ne sono molto aldisopra dei mille.

Indi entrare al Castello, visitarselo tutto, intristirsi per la pochezza degli stand e per gli enormi spazi vuoti, vedere qualche disegno per la mostra, votare al concorso Imago(tradizione ancora viva dopo sei anni) e nuovamente intristirsi, ci ha portato(ovviamente ero squinziato) ad entrare alle 10 ed uscire alle 10 e 45 per scendere alla Mostra dove sicuramente avremmo trovato più gente e soprattutto più occasioni di acquisto. Ma non tutto va' come si vuole che vada. Perchè la Mostra, rispetto allo scorso anno, sembra ancora più frequentata e per gli standisti questo è meraviglioso. Peccato però che di venditori di quell'accessorio che interessa a me e che secondo logica è imperniata tutta la fiera, il fumetto, non se ne veggano così tanti. Sei/sette venditori in generale. Potrebbero arrivare anche ad una decina aggiungendo quelli che hanno solo materiale degli anni settanta-sessanta ma niente di più. I gadget la fanno da padrone, purtroppo per me. O forse sono io che son diventato troppo critico.

Questo è stato il mio primo anno senza cercare numeri specifici di un determinato fumetto(a parte qualche cento per cento Marvel), mi è mancato lo scandagliare ogni stand alla ricerca di questo o quell'altro. Per fortuna la mia lei deve acquistare i "Julia" e mi sento di nuovo vivo in quelle occasioni, ma per il resto gironzolo tra i vari stand cercando l'occasione, quell'occasione che mi porto ad acquistare alcuni volumoni di Spiderman a tre euro in mezzo a piazza Dante a Napoli, a Dicembre. Quell'occasione che mi porta a osannare l'evento per aver speso poco e bene. Quell'occasione che mi stava portando a non spendere niente per codesta occasione(che bel gioco di parole). Lo so, son sempre soldi ma quando uno risparmia per un obiettivo poi si intristisce se codesto obiettivo non è possibile realizzarlo. E quindi ho deciso di comprare roba che avrei comprato in futuro solo perchè potevo risparmiarci due-tre euro che son sempre meglio di niente.

Son tornato a casa con
Marvel Zombie il ritorno
Marvel Zombie 3
Marvel Zombie 4 (Ora mi mancano solo MZ vs Army of Darkness e Marvel Zombie 5)
2 Spiderman 100% di Strajinsky(se se scrive così)
Il numero 1 della prima edizione dell'Insonne(forse un giorno finalmente mi leggerò sta serie)
1 almanacco del giallo di Julia
5 numeri vari sempre di Julia
Regalini ai miei colleghi e ai capi(questa si chiama opera di "aggarbuliamiento", un giorno vi spiegherò)
Il primo numero di Dr.Morgue che mi è stato incensato a destra e a manca.
1 SuperBook di Dylan che è andato disperso in casa mia.

E' poco per me, normalmente spendevo di meno e prendevo di più. Magari domani troverò altre belle robe anche se credo ci starò poco dato che forse forse al ritorno dovrò lavorare. Ma non mi posso lamentare per ciò. Mi lamento per i pochi stands che mi piacevano(a Roma ce ne erano infiniti di più, e il Comicon ormai mi sta proprio scendendo), per l'abbandono del Castello e per la puzza di ramen che circonda ogni dove. Però le parti positive ci sono state.

Il mio gruppetto di idioti.
La mia meravigliosa signorina che mi sopporta.
Scoprire che un mio conoscente è un fan di Dylan Dog e parlare di ciò per venti minuti buoni.
Il numero 1 di Dylan Dog originale acquistabile a 120 euri. Il pensierino ce l'ho fatto ma che dolore poi al portafoglio(non avrei potuto comprare alcunchè, poi).
Le lamù, ognuna aveva il suo perchè.
La signorina in stivaloni che provocava felicità al mio gruppetto.
I riccioli del signor La Gnocca(che vedrete in futuro).
La corsa dal binario numero 5 della stazione di Campi Flegrei fino al binario "Fontanella" di cui nessuno di noi era al corrente che stava "vicino al primo marciapiede" ovvero vicino all'uno. Una bella corsa che ha rischiato di farci dividere.
Il gioco della fattoria.
La cosapevolezza di essere più Dylan Dog io dei cosplay di Dylan Dog presenti.

Questa è la prima giornata, domani mi farò la seconda ed ultima. Lunedì ci saranno le mie esequie.

Ps: l'immagine è di Aldo di Gennaro. Grande disegnatore. Non ho potuto mettere mie foto perchè le hanno altri.

3 commenti:

Carmensì ha detto...

E la signorina dei volantini ne vogliamo parlare??? Quanti volantini hai preso???Domenica inizio la missione vestiamo le lamù!Troverò molte donne dalla mia parte:P
E poi non mi hanno fatto finire i primi 10 numenri di julia uffi...Domenica ci riproviamo anche se sono pessimista...

TuristadiMestiere ha detto...

in effetti due location creano un effetto straniante, soprattutto se in una c'è la ressa e nell'altra l'eco...

luttazzi4ever ha detto...

Condivido molto le tue parole, sior turista!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...