lunedì 19 luglio 2010

Daniele Silvestri - Sulle rive dell'Arrone


I cantautori esistono ancora e non sono morti. E per darvi esempio di ciò che sto appena dicendo, vi invito ad ascoltare questo pezzo del mio amore cantautorale più grande: Daniele Silvestri. Un omino(magrissimo) che riesce ad emozionare e dar da pensare più di chiunque altro, secondo me. Un genio, un cantante, un musicista e prima di tutto un uomo. Come tutti. Ma bravo, il che non guasta. Buon lunedì musicale!




Ps: Ovviamente il video è amatoriale.


Scusami
sono un po' confuso

dopo i trent'anni dicono che sia normale

che succede a tutti
nessuno escluso

e meno male che ho l'istinto e l'abitudine
ad arginare questo vuoto di inquietudine
perché se avessi meno cose per cui correre
dovrei guardare in faccia il buio
farmi raggiungere

Pesano senz'altro i miei trascorsi
sulle rive dell'Arrone
in questo modo di guardarsi
da una nuova angolazione

pesa il fatto di non essere
coperti dal segnale

e non è niente male
,
non è niente male
Ma c'era lei
c'era lei c'era lei
c'era sempre lei

era sempre lei
solo lei

è vero era lei

la mia destinazione

io come un pendolino
verso la sua stazione

era davvero lei

vi sembrerà scontato
ma non si vede un velo
finchè non s'è levato

è vero era lei
tutta la sofferenza
lei era malattia
e poi e poi
e poi
convalescenza

era soltanto lei

a dare un ritmo al tempo
lei che rubava luce

e regalava vento

E fu per lei che un giorno
si inventò l'inferno
il senso più malato
della parola eterno

si è vero era lei

tutta la sofferenza
lei era malattia
e poi e poi
e poi
convalescenza

Ed era sempre lei
la mia filosofia l'integralismo puro
la vera ortodossia
e ancora lei la nota
che ho sempre avuto in testa
la bocca disegnata
dalla mia mano destra

E meno male che ho l'istinto e l'abitudine

ad arginare questo vuoto di inquietudine
Dovrei guardare in faccia il buio

farmi raggiungere

Pesano senz'altro i miei trascorsi

sulle rive dell'Arrone

in questo modo di guardarsi
da una nuova angolazione

pesa il fatto di
non essere coperti dal segnale

non è affatto male
non è affatto male

È vero era lei
la mia destinazione
io come un pendolare
dentro la sua stazione


(Mi son permesso di annerire le parti che adoro. Spero me lo concediate.)

5 commenti:

njara ha detto...

ho letto qua e la..poi mi sono accorta che ci sono tanti sostenitori di questo blog ma cosi pochi commenti che mi sono chiesta una cosa..ma perchè le persone si aggregano ad un blog o ne diventano fans..e poi..

ciao bei ragazzi..bhè ragazzi..si fa per dire eh..

uahuu ora mi son fatta due nemici..ma tranquilli io molto probabilmente son più ragazza di voi.

battutaccia..naaa...o si??

un sorriso a voi due..

..njara

luttazzi4ever ha detto...

Cara Njara, purtroppo non si può costringere alcuno a commentare. Chi commenta vuol dire che ha qualcosa da dire e da esprimere a noi e a tutti, e che forse quello che ha letto gli è piaciuto. Se nessuno ci commenta forse è un po' colpa nostra o forse no. Intanto tu l'hai fatto e te ne siamo grati, parlo anche a nome dell'altro ominide. Comunque grazie per il sorriso, e anche per le facezie. Migliorano la vita.

njara ha detto...

è vero mio caro le facezie come le chiami tu migliorano la vita..anzi la migliorerebbero a molti se ne facessero un buon uso..e non le usassero maldestramente..

di nuovo un sorriso a cui stavolta aggiungo anche un inchino..

..njara

ballo777 ha detto...

L’etichetta che produce Daniele Silvestri sta facendo un concorso per giovani talenti http://www.panamamusic.it/ E’ totalmente gratuito!

Maurizio Contese ha detto...

ho fatto un giro per veder se sulle rive dell'arrone di Silvestri era stata compresa Ragazzi li si parla dell'eroina é molto chiaro Maurizio

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...