sabato 7 maggio 2011

Il furto del millennio


La storia ci ha sempre insegnato che tutto ciò che troviamo ora nei libri di letteratura, o nei più moderni film, è già stato scritto in passato. Infatti qualcuno ha sempre detto che dopo l'Odissea di Omero(e la Carmenide di Luttero) tutto è stato già scritto, tutto è una moderna riscrittura del passato. Ma si può dire ciò anche di un altro capolavoro dei tempi andati? Vogliamo mettere da parte anche quel manoscritto che abbiamo sempre odiato a scuola, che non vedevamo l'ora di non fare quando c'era italiano, in cui non capivamo una mazza, quel manoscritto che conoscevamo solo perchè quel nasone del suo autore era impazzito per una tipa che ha visto solo due volte in vita sua? Quel manoscritto che se non era per "e del cul fece trombetta" difficilmente sarebbe stato ricordato a lungo, diciamocelo chiari e tondi. Che poi era così pieno di roba. Aveva i gironi ma s'è mai vista una partita. Avevano i canti ma non s'è mai visto un musical. Insomma era un baggianata bella e buona. Che poi ai giorni nostri va' a finire che un comico, che faceva ridere, si mette a recitare questo libretto nei teatri, e la gente ci va! Ma vi rendete conto? Dov'è finito il vero italiano che se non vede un paio di belle bocce non si muove di casa(o dallo schermo del pc nella maggior parte dei casi)? Cioè: gente che va a teatro. Per sentire un'opera in terzine incatenate di versi endecasillabi. Che poi per scrivere sta cosa, quello che l'ha scritta, c'ha messo pure del tempo. E gli storici mica sanno con esattezza quando l'ha scritta. E, cosa più importante, cosa si è fumato quando l'ha scritta!


Ebbene noi lo scopriremo. Perchè siamo venuti a conoscenza di un documento eccezionale che vi faremo leggere a breve. Abbiamo trovato un manoscritto che rivela che il sommo Dante, quello di tutta la manfrina di cui sopra, HA COPIATO! E mò li voglio vedere i post con scritto "DANTE COPIA" così come il povero Luttazzi. Il sommo Dante, belli miei, HA COPIATO. Essì, e l'ha fatto pure spudoratamente. Anche il nome ha cercato di copiare da un grandissimo autore del passato. E noi, che abbiamo effettuato questo ritrovamento, vi copincolleremo tutta l'opera originale. Tutta l'opera che ha ispirato la "Divina(?) Commedia". Tutta l'opera che è stata attribuita a quell'Alighieri da strapazzo, che ci guarda tronfìo sulle nostre monete da due euri(anzi, visto che ne sono a corto me ne prestate in abbondanza così le spendo per non vederlo?), felice del furto che ha perpretato ai danni del vero poeta anni e anni fa.

Prossimamente, sui vostri schermi del pc: "La Carina Commedia" - di Luttante Ah'Lighieri!

2 commenti:

Artemisia1984 ha detto...

Attendo con ansia l'opera ''originale'' allora...

Maniglia ha detto...

i Beatles direbbero...HELP! minchia, non ci dormirò la notte in attesa di Codesto Ritrovamento...credo nel frattempo andrò a rimirar le stelle! (p.s. il ritrovamento miracoloso è avvenuto per caso all'interno della pianola sgangherata che noi-sappiamo-chi ha preso alla bottega del robivecchi, dopo aver con rammarico compreso che dovrà aspettare un'idea migliore per il pianoforte elettrico?)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...