sabato 9 luglio 2011

Lista delle cose da fare senza pc


Un computer di un anno e mezzo, portatile di ottima marca (Packard Bell) e di ottima fattura, fa male quando decide di lasciarti, così, improvvisamente. Un guasto alla scheda madre, la consapevolezza che il periodo di garanzia è terminato(quello dove ognuno spera che un giorno il computer smetta di funzionare per farsì che almeno una volta la garanzia venga effettuata) appunto sei mesi fa, e le risposte, identiche, di due addetti all'aggiustamento pc di due centri di riparazione diversa che ti dicono semplicemente "non so cosa farci". Le soluzioni, molto tristi, si riducono a poche possibili varianti.

A) Portatile da spedire alla Packard Bell e piangere per eventuale salasso derivante da acquisto nuova scheda madre, inserimento della suddetta, mano d'opera e spedizione a/r.

B) Comprare computer nuovo, già notato marca Asus, a 240 euri e recuperare tutta la memoria del vecchio(vecchio a un anno e mezzo, che tristezza). Di sicuro si conosce la spesa e più di quel prezzo non spenderei.

C) Piangere per giorni e giorni maledendo il Dio dei portatili che mi odia sicuramente.

D) Rimanere vita-natural-durante ad usufruire del pc della mia cara fidanzatina per la non felicità di sua madre e del suo tenero fratello, che sarebbe poi l'intestatario della proprietà del pc suddetto.

Indi se voi avete una soluzione ditemela. Mi piacerebbe sapere quanto ci vuole tra spese varie nella prima opzione o se mi conviene passare alla seconda. La terza già l'ho sperimentata e la quarta è in vigore da una settimana ma non credo resisteranno un'altra settimana così. Intanto, però, non avere il pc mi permette di fare tante cose sconvolgenti. E per questo vi regalo una


LISTA DELLE COSE DA FARE QUANDO IL TUO PC VA' IN PAPPA E INIZI PERSINO A SENTIRE LA NOSTALGIA DI QUELLA TIZIA CHE MANCO CONOSCI SU FACEBOOK CHE METTE LINK SULL'ETERNO AMORE PUR NON AVENDO AVUTO NEANCHE LO STRACCIO DI UN TIPO DA TRE ANNI A QUESTA PARTE.

Sottotitolo: il Dio dei portatili ce l'ha con te. Arrenditi.

1) Leggere. E non dico vicino ad uno schermo ma roba di carta. Tipo fumetti, tipo libri, tipo i volantini del Decò o del Conad. Son pur sempre lettura.

2) Andare a correre. Ma non alle 15 o alle 6 di mattina. Quelle son cose per malati mentali, o patiti del fitness, o per chi ha solo quegli orari disponibili in giornata. Se potete correte alle 19, alle 20. O anche più tardi. Non alle 2 di notte, e non davanti ai bar o luoghi di ritrovo. Poi dovrete fare lo slalom tra le bottiglie di vetro.

3) Uscire e conoscere GENTE VERA! Lo so, fa paura, anche a me ha un po' distrutto l'esistenza st'idea. Cioè conoscere persone non davanti ad uno schermo. E senza faccine! Ma vi rendete conto? Senza le faccine come posso far capire al tizio che ho davanti che mi sto divertendo? :-D o che sono triste? :'-( Son cose impossibili da pensare.

4) Mangiarvi un gelato indove io lavoro. Ma mi troverete sempre dopo le 20.

5) In rapporto al punto sopra: non uscite tardi la sera. Che sennò poi si rientra tardi. Lo faccio per voi. Non voglio che poi uscite alle 22, poi mangiate alle 23, e poi vi pigliate un gelato alle 02. Non ci tengo. Per voi lo faccio. Che se voi mangiate gelati alle 2 io vado a casa alle 3. E non è cosa buona e giusta. Ma ci tengo a ribadire che lo faccio per voi.

6) Fare zapping ossessivo-compulsivo. Che vi porterà su canali strani dove fanno video strani di canzoni sconvolgenti, tipo questa. Con codesto testo:

lei mi amò
io l’amai
certe sere
come mai
lei mi amò
io l’amai
come mai
ti lasciai

se l’amore è un tempio
quanto respiro
per non fiatare
quanto respiro
per respirare
come si dice
quando ti spiace


E' possibile pur arrivare su programmi divertenti e/o interessanti. Ma dovrete innanzitutto cambiare Paese e residenza. O almeno vedervi qualche ottima serie tv.

7) Pensare al/alla vostro/a ragazzo/a seriamente e non solo con link sdolcinati sul web. Ecco. Questa è cosa giusta da fare. Qualche fiore, una poesia, un bacetto, un'uscita a sorpresa. E poi, quando lei o lui si ri-innamoreranno pazzamente di voi, arriverà il nuovo pc e li dimenticherete con tanto entusiasmo.

8) Saltellare. Che è un ottimo consiglio che ci dà il buon Amadeus. Peccato non aver trovato il video del FestivalBar dove era così triste ed osceno che faceva scompisciare. (Ci chiaman cattivi/ o anche violenti / non confondeteci/ con pochi deficienti. Queste sì che sono rime!)

9) Andare ad un concerto ma non quello di Amadeus. Così saltellerete meglio e con più stile.

10) Venire sul "Il Bloggo degli Sgrittori" che è la vostra droga da casa del vostro amico, capo, fidanzato, dall'ufficio, dal ristorante, dal negozio di computer e inoltrare il virus del Bloggo a chiunque vi stia antipatico e che non vorreste mai più rivedere. E' un ottimo metodo. Provatelo.

5 commenti:

Carmensì ha detto...

Per la canzone degli SUGARFREE almeno la tipa è caruccia. Ma il tipo è quello che prima aveva i capelli lunghi alla Maestro lisci? Per il testo e per la canzone di Amadeus preferisco non proferir parola...

Garba ha detto...

Darci di misantropia in giusta dose.

Maniglia ha detto...

Soffro con te!
Really. :'(

comunque l'ipotesi numero uno è buona-buona.
poi però con chi si discute di ciò che si ha letto?
aaaah, giusto. con il tipo a cui comprerai il nuovo computer :'D
[--> in realtà sto ancora soffrendo con te, non temere.]

Serena Jovi ha detto...

Ieri mi si sono rotti i cristalli liquidi del mio portatile. Avevo "The Sims 3" con tutte le espansioni e con una bella partita appena iniziata. Mi viene voglia di morire. Almeno tu potresti provare a resettare il BIOS come ho fatto con il notebook di 5 anni di quell'egoista del mio fidanzato: non partiva più, all'improvvisamente, ma dopo il reset del BIOS ha funzionato di nuovo. Ma i cristalli liquidi del mio notebook, chi me li "resetta"??

Serena Jovi ha detto...

Vedi? Questa è un'altra prova che sto usando il cellulare adesso: il post è di 3 anni fa. Magari adesso hai un nuovo computer... quindi la frase corretta è "Almeno tu avresti potuto provare a resettare il BIOS"...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...